IeFP: corso gratuito per cuoco a Tortolì

Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 – Regione Autonoma della Sardegna – Asse Prioritario 3 – Istruzione e Formazione – CCI2014IT05SFOP021

Le Agenzie Formative R&M Servizi e Techen propongono e realizzano, per conto della Regione Sardegna, il seguente corso di qualifica: CUOCO (Operatore della ristorazione).

A chi è rivolto

Giovani residenti in Sardegna, di età compresa fra i 14 anni e i 17 anni non compiuti e in possesso della licenza media.

CERTIFICAZIONE E QUALIFICAZIONE – Al termine del triennio il corso consente di acquisire una Qualifica di Operatore Professionale (3° livello europeo EQF ), previo superamento dell’esame finale, rilasciata dalla Regione e riconosciuta a livello europeo.

INDENNITA’ – La frequenza del corso è gratuita. Agli allievi saranno erogate le indennità di viaggio, quantificate in misura  proporzionale al tempo medio di viaggio, per ciascuna giornata di effettiva presenza. Saranno inoltre forniti i libri e tutti i materiali didattici necessari.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA – Il modulo di iscrizione, il regolamento e la scheda del corso sono disponibili sul sito dei soggetti proponenti www.techne.org |www.formazione.sardegna.it. La domanda di iscrizione, corredata obbligatoriamente dalla documentazione richiesta, deve essere redatta esclusivamente sul modulo predisposto dal RT e deve pervenire tramite PEC a rmservizisrl@pec.it o a mano o tramite raccomandata A/R a: R&M SERVIZI S.R.L. Via Monsignor Virgilio, n. 91 – 08048, Tortolì (NU).

Presentazione del corso

L’OPERATORE DELLA PREPARAZIONE PASTI – Il settore della ristorazione risulta soggetto ad una veloce
azione di turn over, in quanto le migliori professionalità riescono ad avere migliore e più remunerata collocazione anche in altre regioni italiane. Ciò ha determinato la scelta della figura di cuoco quale ambito di recupero della dispersione scolastica e, ad un tempo, di reale possibilità di inserimento lavorativo concreto post-percorso. Sul fronte dell’offerta formativa va segnalato che negli ultimi anni non si sono registrati corsi per cuoco in quantità apprezzabile, né da parte della programmazione regionale né da parte della formazione autofinanziata. Di conseguenza la proposta di formare cuochi da immettere sul mercato del lavoro rappresenta sia una risposta formativa ai giovani, ama anche una risposta al mercato del turismo, in particolare, che abbisogna di addetti sempre più formati ed in numero crescente.
L’analisi fotografa pertanto mostra un territorio che necessita di attivare azioni volte a prevenire e contrastare molto concretamente l’abbandono e la dispersione scolastica, attraverso percorsi formativi mirati ad aree realmente capaci di supportare sviluppo produttivo, che rendano più attrattiva l’offerta scolastica, promuovendo possibilità formative e/o professionali finalizzate ad una effettiva integrazione sociale e occupazionale.

LA PROFESSIONE – L’operatore della ristorazione interviene, a livello esecutivo, nel processo della ristorazione con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della
sua operatività. La qualificazione nell’applicazione di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività relative alla preparazione dei pasti e ai servizi di sala e di bar con competenze nella scelta, preparazione, conservazione e stoccaggio di materie prime e semilavorati, nella realizzazione di piatti semplici cucinati e allestiti, nel servizio di sala.
Le competenze caratterizzanti l’indirizzo “Preparazione pasti” sono funzionali all’operatività nel settore della ristorazione; nello specifico sostengono lo svolgimento di attività attinenti alla preparazione di piatti sulla base di ricettari e su indicazioni dello chef, nel rispetto delle norme igienico sanitarie.

SBOCCHI PROFESSIONALI – Lavora di norma come dipendente o come gestore di un’impresa di ristorazione (ristoranti, alberghi, mense di ospedali, aziende e altre comunità). Svolge la sua attività in modo esecutivo, sotto la direzione e supervisione del capocuoco o chef a cui si relaziona direttamente, e coordinandosi con lo staff di cucina e di sala per rispettare i tempi di servizio ai clienti.

DURATA – Triennale, 2970 ore complessive (990 per annualità).

SEDE DEL CORSO – Tortolì (NU).

Scarica l’OPUSCOLO INFORMATIVO